“The Hands Resist Him” – Il quadro “maledetto” di Ebay


loading...

Chi lo ha visto giura che è tutto vero!
Si tratta di un quadro dipinto dall’artista ” Bill Stoneham “, realizzato nel 1972 e finito in una galleria di Los Angeles fino a che non fu acquistato da ” John Marley “, l’attore che interpretò ” Jack Woltz ” nel conosciutissimo film ” Il Padrino “.
Con la morte dell’attore del quadro non se ne seppe più nulla fino a che…

Ma andiamo con ordine spiegando per prima cosa le caratteristiche del quadro in questione.
Innanzitutto si dice che il dipinto nel cuore della notte abbia una vita propria verificandosi eventi strani del tipo, risatine e movimenti strani dietro le due figure con creature strane spiritate che si alzano.
Il quadro è fra gli oggetti maledetti più famosi che hanno dato chiacchiere creando scompiglio, data la popolarità in continua crescita per merito di internet…
Il quadro infernale, sotto il profilo artistico non ha niente di eccezionale, raffigura un bambino in piedi con accanto una bimba, questo a prima vista, ma se lo si guarda meglio si percepisce che la bambina accanto al bimbo in realtà è una bambola e si nota che impugna una pistola che gli rivolge contro.
Una bambola con tanto di orbite oculari vuote e bocca semovibile, ( una visione da brivido che sale sempre più analizzando a vista il quadro ).
In quanto al bambino raffigurato si nota che più lo si guarda più sembra che anche lui sia focalizzato su di noi col suo sguardo!
Constatando poi lo sfondo di quel quadro “ maledetto “, dietro alle due figure vediamo una sorta di porta a vetro che rivela nella sua oscurità, tante piccole manine che sembrerebbero bussare e spingere contro la vetrata, quasi a voler uscire.


Nel 2000 il quadro venne messo in vendita su Ebay da una coppia che lo trovò abbandonato dietro a una vecchia fabbrica, e qui ci ricolleghiamo al sapere che fine avesse fatto il quadro.
Il tizio che lo trovò sosteneva che dopo averlo trovato lo appese subito per rendergli giustizia in quanto a suo giudizio il quadro era un bel dipinto e non meritava di finire in un cassonetto o altro, ma solo dopo due giorni decise di metterlo in vendita per liberarsene.
Il quadro trovò un acquirente che dopo averlo rilevato passò dei “ brutti quarti d’ora “, dicendo che nella notte la coppia dipinta facesse cose strane e lo rimise in vendita.
Raccontò che la figlia di 4 anni avvicinandosi a lui, sosteneva di avere visto le due figure dipinte uscire dal quadro e dopo questa rivelazione pensò bene di sistemare una macchina fotografica proprio davanti al dipinto, programmandola a scattare foto ogni qualche minuto.
Ciò che emerse da questa mossa del venditore non è chiara, la cosa sicura è solo che decise di liberarsi del quadro immediatamente…
Rimettendolo in vendita si assicurò di far presente che chiunque si azzardasse a volerlo comprare non doveva essere disturbato mentalmente o quanto meno avere una stabilità emotiva e sapere a che fare con eventi soprannaturali.
Quasi ad avvisare e discolparsi su ciò che potrebbe accadere al prossimo acquirente…
Si consiglia a chi sia super sensibile, di starne altamente alla larga.

Tatiana Zuccaro

9,701 Visite totali, 0 visite odierne

Commenti

commenta