Testimonianza reale su entità spiritica


loading...

Questa testimonianza è stata raccolta da noi personalmente, da una signora la quale preferisce non divulgare la sua identità rimanendo così anonima.
Per renderci più semplice raccontare la sua vicenda le sarà dato il nome inventato di ” Lisa “.

Nel periodo in cui accaddero gli avvenimenti inquietanti, Lisa abitava in un quartiere nel centro storico del suo paese, dove erano presenti altre 4 famiglie oltre la sua. Le famiglie avevano uno di quei rari rapporti di vicinato i quali rendono tutti una grande famiglia, dove ci si aiuta a vicenda e si passa del tempo insieme fra chiacchiere e quant’altro. All’epoca, Lisa aveva 4 figli arrivati a 6 al giorno d’oggi e ai tempi lasciava giocare tranquillamente i propri figli nei cortili di quel quartiere, in quanto ” sembrava ” fossero privi di pericoli, come per lei anche per le altre famiglie.

Lisa in un secondo momento fece caso che i suoi figli si recavano spesso davanti a una finestra della casa di una vicina,come se ci fosse qualcuno o ” qualcosa ” che attirava la loro attenzione, ma Lisa non diede molta importanza a quel comportamento dei figli non dandone peso…
Fino a che un giorno, quella stessa vicina le chiese una cortesia, la quale fu di controllare il suo cagnolino il quale era un pochino combina guai,  mentre era via in quanto doveva stare fuori qualche ora, Lisa accettò volentieri la sua richiesta per via che adorava quel cagnolino e così la vicina le diede le chiavi e andò via.
Dopo circa un’ora che la vicina mancava, Lisa sentì abbaiare fortemente il cane e si recò subito a controllare, il tempo che aprì la porta di casa il cagnolino le corse in contro tutto impaurito quasi trovando la via di salvezza in Lisa.
Dopo che Lisa fece uscire il cane cominciò a verificare chi o cosa ci potesse essere in casa che avesse fatto impaurire il cane, ma guardando in tutte le stanze non trovò nulla di strano.
Al momento che la vicina rientrò le raccontò subito l’accaduto e nel mentre lo faceva, Lisa aveva con se i figli, i quali sentendo il discorso presero voce e affermarono che era una bambina che quella che avrebbe spaventato il cane, Lisa e la vicina erano confuse e Lisa chiese dettagli ai propri figli, credendogli, sapendo che non erano bimbi i quali potevano inventarsi storie.
Quello che emerse da quei bimbi le sconvolse, dissero che c’era una bambina la quale era sempre alla finestra e che loro la conoscevano.

Lisa e la padrona della casa decisero di raccontare la storia inquietante anche al resto del vicinato…
Lisa e gli atri decisero di indagare su questo avvenimento e sotto consiglio del figlio di un’altra vicina, metterono in atto una seduta spiritica nella casa in questione, con tanto di tavola Ouija ” fatta in casa come in tanti fanno “, non avendone una a portata di mano.
Lisa a quei tempi non sapeva nemmeno cosa fosse la Ouija e dopo l’accaduto lo imparò a sue spese come spesso accade.
Si recarono in 5 dentro la casa, Lisa e la zia, la proprietaria della casa e un’altra vicina con il figlio, fecero la tavola con un cartone e come planchette, usarono una tazzina da caffè, accesero alcune candele e fecero buio totale in casa per rimanere solo con quella fievole luce.
E così cominciarono ingenuamente l’avventura che li mise in contatto con l’entità.
Fu proprio Lisa a proporsi domandado allo spirito chi fosse quando subito dopo la tazzina cominciò a muoversi componendo frasi e ciò che ne emerse li sconvolse, fra incredulità o no, lo spirito affermo di essere una bambina di appena 9 anni che morì durante la seconda guerra mondiale.
Un po confusi da quella situazione cominciarono tutti a porle domande sul proprio futuro, ovviamente incuriositi e lo spirito della bimba rispose a tutto fino a che decisero di staccare la seduta salutando l’entità.
Uscendo da quella casa se la raccontavano ridacchiando essendo increduli su ciò che avevano appena vissuto e se ne andarono ognuno a casa propria.
Mentre Lisa si coricò, continuava a pensare alla serata e alle cose che la bimba le rivelò, ma all’improvviso, Lisa era ben sveglia quando, sentì il letto alzarsi come se ci fosse una forza misteriosa e come se il pavimento stesse sprofondando sotto di lei e in quel momento sentì una voce provenire dal nulla che gli chiese: << CI CREDI ORA ?>>
Lisa terrorizzata rispose ovviamente di sì!

Ovviamente Lisa non chiuse occhio tutta notte per via di quello che le era accaduto, cercando di farsene una ragione, cercando di essere razionale cominciò a pensare per il bene di se stessa che magari fosse solamente tutta suggestione.
Passarono alcuni giorni e sembrava essere tornato tutto alla normalità fino a quando…
La figlia di Lisa in piena notte la andò a svegliare dicendole che c’era qualcuno che bussava ripetutamente alla porta, Lisa si alzò immediatamente per controllare, ma non trovò nessuno al cospetto della sua casa.
Gli avvenimenti strani e inquietanti nel vicinato continuarono fino a che Lisa con la sua famiglia dopo due anni di tutto questo che pativano, decisero di trasferirsi altrove, lontano da quella casa e da quel maledetto cortile.
Una volta che cambiarono casa, ritrovarono la tranquillità di una vita normale, fino al punto di aver quasi rimosso quegli avvenimenti strani.

Tatiana Zuccaro

1,462 Visite totali, 16 visite odierne

Commenti

commenta