Il capo della CIA John Brennan conferma quelle che vediamo in cielo sono scie chimiche


loading...

Da oggi le scie chimiche e la geo-ingegneria sono uffi – CIA – lmente sdoganate, nessun complotto è un piano per salvare il petrolio…

Sappiamo da anni che l’uso dei combustibili fossili generano una alterazione della nostra atmosfera rilasciando sostante che generano il famoso effetto serra. Quindi piuttosto che terminare bruscamente l’uso di tali combustibili fossili il governo americano ha pensato bene fosse più conveniente con una spesa di soli 10 miliardi di dollari l’anno, spargere tramite aerei sostanze metalliche atte alla rifrazione del sole, una sorta di ombrello protettivo composto da miliardi di particelle metalliche spruzzate con gli aerei direttamente in quota.

Si questo piano folle è quello che vedete sopra le vostre teste ogni volta che alzate gli occhi al cielo, questo particolato metallico ovviamente poi ricade a terra coprendo inesorabilmente ogni millimetro quadrato di terreno, sia esso coltivabile o meno, ricopre le voglie degli alberi rendendole incapaci di produrre energia e favorendo la comparsa di parassiti che in circostanze normali non attaccherebbero mai una pianta sana…

Anche in questo caso siamo felici di dirvi che la teoria del complotto è stata verificata, quindi da oggi possiamo dire che quelle scie in cielo sono a tutti gli effetti opera della geoingegneria e sono quindi scie chimiche al 100%

Ricordatevi che d’ora in poi quelle che vedete in cielo hanno un nome, si chiamano scie chimiche e non hanno nulla a che vedere con le innocue scie di condensazione…

60,243 Visite totali, 5 visite odierne

Commenti

commenta